Ozonoterapia

Via la carie senza trapano nè anestesia


Ozonoterapia

La ricerca scientifica ha permesso recentemente di mettere a punto un'apparecchiatura capace di erogare ozono direttamente sulla lesione cariosa, alla concentrazione richiesta e in condizioni di sicurezza assoluta per il paziente. La macchina trasforma l'ossigeno (O2) in ozono (O3). L'Ozono viene erogato con l'utilizzo di una cappetta in silicone allo scopo di evitarne la dispersione nell'ambiente. Subito dopo viene applicato sul dente un gel contenente fluoro e/o un bilanciatore di Ph dal forte potere remineralizzante e vengono impartite istruzioni per l'eventuale utilizzo anche a domicilio.

L'ozono presenta il grande vantaggio di poter quasi sempre evitare al piccolo paziente l'anestesia e il trapano. Nella maggior parte dei casi infatti saranno sufficienti poche applicazioni d'ozono per 60/120 secondi (in media 2 o 3) per bloccare la carie. Spesso, nelle carie molto profonde, con queste metodicità si può evitare di devitalizzare il dentino, semplificando di molto la cura. In genere si prosegue, in relazione alle specifiche necessità, con l'otturazione della cavità per permettere al bambino di mantenere ben puliti i denti. L'Ozono è in grado di annientare in pochi secondi, funghi, batteri e virus, ristrutturare smalto e dentina, impedire la reinfezione del sito da parte di altri batteri cariogeni.