Igiene Orale

Lo spazzolino da denti è lo strumento principale per l'igiene orale


Igiene Orale

Fino a poche decine d'anni fa, le malattie di denti e gengive progredivano indisturbate portando la maggior parte della popolazione alla perdita dei denti. Oggi sappiamo che queste malattie possono essere evitate grazie a una corretta igiene orale quotidiana, atta ad eliminare il principale nemico dei denti, la placca batterica. Per ottenere risultati soddisfacenti non basta lavarsi i denti dopo ogni pasto, ma è necessario conoscere la tecnica corretta di spazzolamento dei denti e le modalità d'uso del filo interdentale.

L'igiene orale domiciliare (IOD) non basta da sola ad eliminare completamente la placca batterica e il tartaro, perciò bisogna prevedere periodicamente una visita dal professionista, che provvederà ad effettuare la cosiddetta igiene orale professionale (IOP). Con questa definizione si comprendono tutte quelle manovre praticate dal professionista (medico dentista, odontoiatra, igienista dentale) al fine di eliminare tutti i residui accomulatisi nel tempo in seguito all'impossibilità delle manovre di igiene orale domiciliare di essere efficaci in modo assoluto.

Il principale obiettivo della terapia parodontale è l'eliminazione delle cause principali e l'instaurazione di condizioni che favoriscano un controllo ottimale della placca. Il trattamento  si divide in tre fasi:

  • Fase Causale od iniziale il cui scopo è l'eliminazione ed il controllo della placca batterica, per impedire ulteriori danni. Questa fase comprende la motivazione, l'istruzione del paziente e le manovre di detartrasi e di levigatura radicolare;
  • Fase Correttiva, comprendente tutte le terapie atte a ristabilire la funzione e l'estetica (chirurgia parodontale, terapie endodontiche, conservative e protesiche);
  • Fase di Mantenimento che prevede una serie di controlli periodici al fine di prevenire recidive della malattia mantenendo monitorato il paziente.

L'igienista si occupa, su indicazione dell'odontoiatra, sia della terapia causale , sia della fase di mantenimento. Per portare a termine con successo le varie  terapie è necessario pianificare gli appuntamenti in modo efficace e funzionale; soprattutto per la salute parodontale a lungo termine, è di grande utilità sottoporsi a controlli periodici. Di solito i controlli si effettuano con cadenza semestrale ma, in presenza di rischi elevati, devono essere più ravvicinati, secondo programmi personalizzati.